CANONE UNICO PATRIMONIALE E CANONE MERCATALE

Nuove regole per l'occupazione suolo pubblico e pubblicitĂ 

Data di pubblicazione:
08 Aprile 2021
Immagine non trovata

A decorrere dal 2021 il canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria sostituisce:  il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), l'imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni, il canone per l'installazione dei mezzi pubblicitari e il canone di cui all'articolo 27, commi 7 e 8, del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, limitatamente alle strade di pertinenza dei comuni e delle province. Il canone è comunque comprensivo di qualunque canone ricognitorio o concessorio previsto da norme di legge e dai regolamenti comunali e provinciali, fatti salvi quelli connessi a prestazioni di servizi.

A decorrere dal 1° gennaio 2021 è istituito  il canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate.

Il nuovo regolamento è disponibile qui.

Le tariffe 2021 approvate sono disponibili qui. Tale deliberazione è stata integrata con il deliberato disponibile n.20 del 14.04.2021 che ha previsto che: 

"pubblicità effettuata anche per conto altrui con insegne, pannelli o altre analoghe strutture caratterizzate dall'impiego di diodi luminosi, lampadine e simili mediante controllo elettronico, elettromeccanico o comunque programmato in modo da garantire la variabilità del messaggio o la sua visione in forma intermittente, lampeggiante o similare, si applica l'imposta indipendentemente dal numero dei messaggi, per metro quadrato di superficie e per anno solare (o frazione) € 35,00"
 

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 05 Gennaio 2022